Artisti 2019

KOCTEL

// Spagna //

Fernando Hernández Arboleda, meglio conosciuto con lo pseudonimo di Koctel, nasce a Granada, Spagna, nel 1989. Koctel disegna il suo mondo, ispirato dagli odori e dai sapori dei luoghi che ha visitato. Attraverso il suo lavoro l’artista vuole trasportarci in un’atmosfera tropicale dove i frutti acquisiscono umanità e diventano i personaggi principali dell’opera. Ritorna a Memorie Urbane dopo lo splendido muro realizzato a Fondi nell’edizione passata, per un intervento lunghissimo di 70 metri a Terracina, ed un’altro a Isernia sull’Auditorium della città e una splendida mostra a fine Maggio che sarà prima ospitata negli spazi di
Street Art Place a Gaeta e poi a Roma.

SHOZY

// Federazione Russa //

test

WASP ELDER

// UK //

testo

EMEMEM

// Francia //

Ememem, street artist di origine italiana trapiantato in Francia, riesce a trasformare le buche della strada in opere d’arte. Il sistema utilizzato da Ememem ricorda la pratica giapponese del kintsugi, che consiste nel riparare i vasi e i cocci rotti con l’inserimento di materiali preziosi. La tecnica è chiamata flacking, e prevede la
riparazione di crepe e difetti dell’ambiente urbano attraverso l’applicazione di mattonelle di ceramica variopinta. Ritorna a Memorie Urbane dopo il successo avuto con i suoi interventi la passata edizione a Terracina.

ALANIZ

// Argentina //

Alaniz, argentino, vive e lavora a Berlino. Evitando l’attenzione diretta dell’opinione pubblica e mantenendo la sua identità anonima, Alaniz è un vero e proprio graffiti artist di vecchia scuola. Per l’artista argentino dipingere per strada è il modo migliore per comunicare un messaggio e arrivare al maggior numero di persone possibili. Il soggetto principale delle sue opere sono le persone incontrate nel corso dei suoi innumerevoli viaggi. Alaniz è tornato nel 2019 dopo una bellissima esperienza fatta a Memorie Urbane 2017. Questa volta in combo con Erica Arnadts artista americana ha realizzato due muri a Fondi ed uno Isernia, ma non contento l’argentino a realizzato due muri da solo sempre ad Isernia.

MANOLO MESA

// Spagna //

test

CARLO DE MEO

// Italia //

testo

ERICA ARNADTS

// USA //

testo