INTERVISTA ANDREA RAVO MATTONI | ECHO IN VENICE

Memorie Urbane e Street Art Place sono liete di annunciare l’apertura di un’area espositiva nel cuore di Venezia, a pochi passi dal Peggy Guggenheim, il secondo museo più visitato della città.
Ad inaugurare lo spazio sarà Andrea Ravo Mattoni con una mostra personale dal titolo “Echo in Venice” dove, per la prima volta, esporrà la sua produzione artistica legata al progetto dal Classicismo al Contemporaneo.
Nei giorni scorsi abbiamo incontrato l’artista per una breve intervista.

INTERVISTA CHAZME 718 | SILENZIO PERFETTO

Memorie Urbane presenta Silenzio Perfetto | Chazme 718  solo show A cura di Davide Rossillo Opening sabato 7 Ottobre 2017 ore 18:00, presso Street Art Place | Roma, a dMake, via Giovanni Lanza 174. Silenzio perfetto è il titolo della prima mostra personale italiana di...

INTERVISTA ALANIZ | MEMORIE URBANE 2017

Alaniz è un artista argentino, ospite di Memorie Urbane 2017, dal 6 al 11 settembre. I suoi interventi si concentrano a Terracina, dove ha già realizzato il suo primo lavoro: Sisyphus (Sisifo).
Nei giorni scorsi lo abbiamo raggiunto per una breve intervista.

Gli artisti della nuova edizione 2017

Street Art Place

Street Art Place vede la luce come galleria di street ed urban art nel 2014 per sostenere il museo a cielo aperto Memorie Urbane. La necessità di creare un area espositiva nasce dal bisogno di mostrare al di la dei muri realizzati in giro per il mondo anche le qualità indoor degli artisti che ogni anno vengono invitati a dipingere sul territorio italiano, molti dei quali per la prima volta in Italia.

25Novembre.org

L’associazione Turismo Creativo ha abbracciato l’invito fatto dall’ONU e sin dal 2012 ha iniziato una progettazione di sensibilizzazione sulla tematica della violenza sulle donne realizzando delle opere murali in varie cittadine, che sono diventati dei veri monumenti che ricordano la piaga sociale che affligge la nostra società, il femminicidio. Sono stati invitati artisti di fama internazionale a dipingere: Alice Pasquini,Hyuro (Spagna), Frederico Draw (Portogallo), Sema Lao (Francia), Apolo Torres (Brasile) e infine quest’ultima edizione ha visto realizzare 5 muri all’argentino Alaniz.
In sei edizioni 27 opere sono state realizzate in 11 diverse cittadine: Terracina, Gaeta, Fondi, Minturno, Arce, Caserta, Mondragone, Itri, Isernia, Pontinia e Formia.

Le ultime notizie dal nostro blog

Intervista Chazme | Memorie Urbane

Chazme nasce in Svizzera nel 1980, ma si trasferisce a Varsavia – dove attualmente vive- laureandosi in architettura. Le sue opere, di grandi dimensioni, hanno sempre motivi geometrici che suddividono lo spazio e creano contrasto con le altre figure e i colori....

leggi tutto

INTERVISTA A PAULO ITO | MEMORIE URBANE 2017

Camminando per il quartiere di Vila Madalena, a 15 minuti a piedi dalla metro Fradique Coutinho, arrivi al “Beco do Batman”, galleria di graffiti en plein air nella città di São Paulo. Un uomo ben incravattato si staglia su uno scenario surreale, di cielo tinto di...

leggi tutto

Intervista a 108 | Memorie Urbane 2017

Guido Bisagni, in arte 108, è una vecchia conoscenza di Memorie Urbane. Nato ad Alessandria, dove tutt’oggi vive e lavora, nel 1978, ha partecipato al festival nel 2015 realizzando interventi a Gaeta sui muri della Pinacoteca di Arte Contemporanea e del Cimitero,...

leggi tutto

Intervista a Deih | Memorie Urbane 2017

Deih, street artist di Valencia che sta acquisendo apprezzamenti e una popolarità crescente in tutto il mondo, si trova in questi giorni a Minturno – première assoluta in Italia – dove ha aperto i battenti della sesta edizione di Memorie Urbane, dipingendo un...

leggi tutto